Shop

Tenerife, balene e delfini

Indice Articolo

Una delle più originali attrazioni a Tenerife sono le balene e i delfini, infatti, ci sono molte escursioni organizzate che permettono un avvistamento sicuro.

Il braccio di mare che separa l’isola di Tenerife da La Gomera è un ottimo punto per poter avvistare quotidianamente balene e delfini.

Questi cetacei trovano nella zona l’habitat ideale per potersi nutrire e riprodurre evitando i grandi predatori, come gli squali, che preferiscono acque più calde.

Escursioni alla ricerca dei cetacei

Ogni giorno partono dal porto di Los Cristianos o di Los Gigantes delle piccole imbarcazioni che permettono di avvistare questi cetacei senza arrecare loro nessun danno. 

La durata minima di queste escursioni in mare aperto è di 3 ore.

Le barche mentre si allontanano dal porto e dalla costa, rendono possibile una sempre migliore vista del profilo del Teide.

Quando poi iniziano a vedersi i primi cetacei spengono i motori per non disturbarli e inizia un momento magico.

Mentre i delfini appaiono in modo più fugace e veloce sulla superficie dell’acqua, le balene sembra quasi siano lì ad aspettarti, desiderose di farsi ammirare con i propri cuccioli.

Dopo averne avvistati vari gruppi spesso l’escursione si conclude con un riavvicinamento alla costa e una breve sosta in mare per permettere ai passeggeri un bagno ristoratore.

Tuffarsi nel blu profondo dell’oceano in una zona in cui il fondale è profondo 7/8 m è un’esperienza rivitalizzante anche per la freschezza dell’acqua.

Balene a Tenerife

Le balene che si possono avvistare al largo della costa occidentale di Tenerife sono balene pilota.

Il nome di queste balene deriva dal fatto che stazionano sempre nei pressi della costa e in passato quando i marinai le avvistavano capivano di essere prossimi al porto.

Questi cetacei fungevano da “pilota”, ovvero da guida per i naviganti che dovendo arrivare a destinazione non avessero in quel momento altri punti di riferimento per poter approdare.

Gli esemplari che si possono ammirare durante le escursioni sono per lo più femmine circondate dai loro cuccioli.

Le balene pilota assumono una posizione di galleggiamento sulla superficie dell’acqua e sono riconoscibili sia per gli sbuffi regolari con cui riprendono fiato sia per la pinna dorsale, piegata leggermente su se stessa.

Questi grandi mammiferi rimangono in questa posizione in attesa del cibo procurato dai maschi secondo un sistema di caccia molto curioso.

I maschi, infatti, si immergono a grandi profondità per catturare dei calamari giganti, lunghi fino a 18 m, che poi trascinano velocemente verso la superficie.

La risalita, generando un rapido sbalzo di pressione, provoca l’esplosione del calamaro che si riduce a brandelli.

A questo punto alla femmina in superficie, responsabile del nutrimento dei cuccioli, non resterà che vigilare sul loro pasto che dura per diverse ore.

Il pasto si consuma in superficie, rendendo così molto facile l’avvistamento delle balene pilota al largo di Tenerife.

I delfini a Tenerife

Le correnti marine che si trovano tra l’isola di Tenerife e La Gomera presentano le condizioni ideali per la vita dei delfini.

I tursiopi e i delfini comuni, questo il nome più esatto della specie di delfini qui presenti, possono essere avvistati in qualsiasi periodo dell’anno.

I tursiopi sono presenti anche all’interno del Loro Parque dove vengono ammaestrati per tenere più volte al giorno esibizioni in cui mostrano le loro capacità acrobatiche.

Con il loro colore grigio e la lunghezza che sfiora i 4 m costituiscono la tipologia di delfino che più spesso può essere ammirata nei parchi acquatici.

Il delfino comune è meno noto e presenta una colorazione duplice: bianca sul ventre e grigia scura sul dorso.

Questa colorazione favorisce una sorta di mimetismo, infatti, per gli altri predatori, il colore bianco del ventre se guardato dal basso si confonderà con la superficie dell’acqua resa luminosa dalla luce solare.

Analogamente se guardato dall’alto dai predatori, che molto spesso sono degli squali, grazie al suo colore scuro, si confonderà con l’oscurità degli abissi.

L’avvistamento di questi cetacei in natura provoca delle emozioni non paragonabili con quelle che potresti provare nel vederli in cattività, ad esempio durante uno show.

La zona dove poter avvistare più facilmente i delfini è quella in prossimità de Los Gigantes e di Punta Teno lungo la costa nord-occidentale di Tenerife.

Qui ti potrà capitare di vederli sfiorare la superficie dell’acqua con il loro fare allegro e giocoso.

In alcuni momenti potrai ammirare questi simpatici mammiferi mentre giocano o comunicano tra loro.

Perché balene e delfini preferiscono Tenerife?

Il braccio di mare che separa Tenerife da La Gomera costituisce un luogo ideale per l’avvistamento di molti cetacei.

A Tenerife oltre a balene pilota, a tursiopi e ai delfini comuni ti potrà capitare di avvistare, con una frequenza minore, anche orche e capodogli.

La profondità delle acque oceaniche, che raggiungono anche i 3000 m, fornisce a questi grandi cetacei una sorta di luogo di riposo dalla forza delle correnti dell’Atlantico.

Inoltre, la posizione dell’arcipelago canario è tale da trovarsi in una zona di interscambio tra le acque fredde della zona temperata e quelle calde della zona tropicale.

Questo favorisce la concentrazione di un gran numero di specie che sfuggono ai loro principali predatori: orche e squali.

Le orche navigano nelle acque canarie solo nel mese di dicembre, mentre gli squali preferiscono muoversi più a sud dove le acque sono più calde.

Conclusione

Tenerife è il luogo ideale per avvistare tutto l’anno balene e delfini.

Questo luogo è stato dichiarato sito Patrimonio per la Conservazione e la Salvaguardia delle Balene, “Whale Heritage Sites – WHS”.

Il braccio di mare tra Tenerife e La Gomera è stata la prima area marina europea a ricevere questa denominazione, con i suoi 22 km di costa che vanno dal Faro di Rasca a Punta de Teno.

Se vuoi quindi godere di uno spettacolo unico al mondo in cui grandi animali marini possono essere rispettosamente osservati nel loro habitat naturale, senza arrecare loro nessun danno, allora non hai che da organizzare una vacanza nell’isola di Tenerife.

Facebook
WhatsApp
Telegram
LinkedIn
Twitter
Email

Lascia un commento

Indice Articolo

Articoli recenti