Amore o Paura

Vi ho ripetuto che c’è la vibrazione dell’amore e la vibrazione della paura.

Ovvio c’è una scala di guida emozionale dove ci sono vari livelli emozionali e ognuno di questi livelli emozionali corrisponde ad una frequenza specifica che può assumere dei nomi diversi: paura, rabbia, frustrazione, depressione o altri nomi che socialmente vengono utilizzati.

Ma il punto è questo, è quello che più volte ripeto: è che o si è nell’amore o si è nella paura, perché tutti gli altri  livelli vibrazionali, indipendentemente dal nome, sono dettati dalla paura.

Sono dettati da una paura profonda, una paura di essere soli, una paura di essere disconnessi dalla fonte, una paura di essere separati dal tutto, una paura di non essere parte dell’uno.

Poi questa paura può assumere dei nomi diversi; anche nel caso dei condizionamenti, cioè di quei condizionamenti che ricevete dall’esterno che sono dei condizionamenti apparentemente sociali, che cosa accade?

In realtà quei condizionamenti voi li assecondate per paura, perché è sempre la matrice di base.

Io assecondo un condizionamento che può essere sociale, un condizionamento che può essere familiare, semplicemente perché ho paura che non assecondando quel condizionamento potrebbe accadere quel qualcosa, che cosa ad esempio?

Che dall’altra parte magari non mi amino più, oppure che dall’altra parte verrò giudicato, verrà giudicata.

Ti auguro Gioia, Amore e Prosperità
– Leandro

[Il seguente articolo è la trascrizione integrale del video di Leandro, che parla in modo estemporaneo, canalizzando le informazioni direttamente dal campo o Akasha. Questo episodio non è preparato e non è stato modificato. Leandro Satsang Live è una serie di auto-aiuto, che sostiene ogni giorno migliaia di persone e che ha lo scopo di aiutarti a creare la tua Ricchezza Evolutiva. Iscriviti al Canale YouTube.]

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email

Lascia un commento